STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA | Università degli studi di Bergamo - Didattica e Rubrica

STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA

Attività formativa monodisciplinare
Sede: 
BERGAMO
Codice dell'attività formativa: 
10637

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA
Insegnamento (nome in inglese): 
HISTORY OF MODERN PHILOSOPHY
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
STORIA DELLA FILOSOFIA (M-FIL/06)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
12
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
60
Ambito: 
Storia della filosofia e istituzioni di filosofia
Prerequisiti

Non sono richiesti prerequisiti.

Obiettivi formativi

L'obiettivo è che, alla fine del corso, lo studente abbia una conoscenza generale della storia del pensiero filosofico moderno e maturi una consapevolezza delle relazioni tra le diverse concezioni filosofiche e i nostri stili di vita, in modo da abilitare a una 'consulenza filosofica' sui problemi etici e politici che si pongono nelle società contemporanee.

Contenuti dell'insegnamento

Mod. 1: Il corso avrà per oggetto l’esame delle figure canoniche della filosofia moderna, come Descartes, Hobbes, Leibniz, Locke, Berkeley, Hume, Rousseau e Kant. Particolare attenzione sarà dedicata al modo in cui i filosofi moderni affrontano le relazioni tra filosofia e scienza, tra filosofia e religione, tra politica ed etica.
Mod. 2: Il corso sarà dedicato a uno studio analitico dei Dialoghi filosofici e scientifici di Leibniz, la cui parabola di temi si distende dalla matematica alla fisica, dall'etica alla religione e alla politica.

Testi di riferimento

Mod. 1
1) Giulia Belgioioso (a cura di), Storia della filosofia moderna, Firenze, Le Monnier, 2018, cap. 3-22, pp. 86-417.

2) MARIA ROSA ANTOGNAZZA, Leibniz. Una biografia intellettuale, Milano, Hoepli, 2015, pp. 91-423.

Mod. 2
1) G.W. LEIBNIZ, Dialoghi filosofici e scientifici, introduzione, traduzione, note e apparati di F. Piro, in collaborazione con G. Mormino ed E. Pasini, Milano, Bompiani, 2007, pp. 3-111, 679-885.

Metodi didattici

Il metodo didattico sarà calibrato in conformità con le caratteristiche complessive e individuali degli studenti. Il corso si svolgerà attraverso lezioni frontali che cercheranno di chiarire le problematiche storiografiche e le questioni specifiche di interpretazione storica. Il corso prevede una serie di esercitazioni pratiche per approfondire varie parti del programma, dove gli studenti saranno protagonisti con brevi relazioni scritte da discutere in aula.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova d'esame di fine corso sarà in forma orale. Si valuteranno tramite colloquio le competenze acquisite in modo che l'esame sia un momento, non solo di verifica, ma anche di conoscenza che si costruisce nel dialogo.

Prerequisites

It is not necessary to have prerequisites for admission.

Educational goals

The aim of the course is that the student can reach a comprehensive understanding of the history of early modern philosophy, and of the relationships between our way of life and the different philosophical views. This understanding is fundamental to be able to do a 'philosophical counseling' on the problems that ethics and politics involve within contemporary society.

Course content

Mod.1: We will examine views of canonical figures of early modern philosophy such as Descartes, Hobbes, Spinoza, Leibniz, Locke, Berkeley, Hume, Rousseau and Kant. The course will also examine the relationships between philosophy and science, philosophy and religion, politics and ethics.
Mod. 2: The course will provide an overview of Leibniz's Dialogues, focusing on particular topics such as the relationship between philosophy and science.

Textbooks and reading lists

Mod. 1
1) Giulia Belgioioso (a cura di), Storia della filosofia moderna, Firenze, Le Monnier, 2018, cap. 3-22, pp. 86-417.
2) MARIA ROSA ANTOGNAZZA, Leibniz. Una biografia intellettuale, Milano, Hoepli, 2015, pp. 91-423.

Mod. 2
1) G.W. LEIBNIZ, Dialoghi filosofici e scientifici, introduzione, traduzione, note e apparati di F. Piro, in collaborazione con G. Mormino ed E. Pasini, Milano, Bompiani, 2007, pp. 3-111, 679-885.

Teaching methods

Education methods will be verified by taking count of the specific composition of the students and of the context of the particular problems. Beyond lectures, there will be a continuous laboratory where students will be called to discuss short papers written by themselves.

Assessment and Evaluation

Exam will be in oral form on the whole program. The dialogue will be constructive of knowledge, which will be an example about what is the collective construction of knowledge.