PSICOLOGIA DEL PROGETTO DI VITA | Università degli studi di Bergamo - Didattica e Rubrica

PSICOLOGIA DEL PROGETTO DI VITA

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
139035-M1

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
PSICOLOGIA DEL PROGETTO DI VITA
Insegnamento (nome in inglese): 
Psychology of the life project
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E PSICOLOGIA DELL'EDUCAZIONE (M-PSI/04)
Anno di corso: 
5
Anno accademico di offerta: 
2022/2023
Crediti: 
8
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
48
Ore di studio individuale: 
152
Ambito: 
Psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione
Prerequisiti

Conoscenza di base in Psicologia dello sviluppo e dell'educazione.

Obiettivi formativi

Il corso intende approfondire la conoscenza dello sviluppo umano nella prospettiva del ciclo di vita, con particolare attenzione al progetto di vita e al suo rapporto con i compiti di sviluppo, con le transizioni evolutive e con le fragilità.
Intende inoltre promuovere l'acquisizione di conoscenze, abilità e competenze finalizzate all’interazione con la rete di riferimento dell'alunno/a con B.E.S e all’elaborazione, gestione e valutazione in modalità collegiale del piano educativo-didattico individualizzato/personalizzato integrato, aperto alla prospettiva del progetto di vita in ottica inclusiva.

Contenuti dell'insegnamento

Inizialmente verranno illustrate le differenti concezioni del ciclo di vita (dalla teoria dei compiti di sviluppo, al modello transazionale, alla teoria della complessità) con cenni a costrutti psicologici quali il sogno a occhi aperti, il desiderio, l'immaginazione, la proiezione, la progettualità nelle diverse fasi dell'esistenza umana. Seguirà il riferimento alle dimensioni sincronica e diacronica del progetto di vita (principali teorie e modelli applicativi), al processo di separazione-individuazione e al concetto di identità come dimensione dinamica dell'esistenza. Analisi delle risorse, dei vincoli, delle opportunità, dei fattori di protezione e di rischio nel progetto di vita sul piano personale, sociale e della rete istituzionale territoriale.
Particolare attenzione sarà posta al rapporto tra progetto di vita e fronteggiamento delle transizioni e delle fragilità, con riferimenti al modello ICF e a costrutti psicologici quali gli stili attribuzionali, il coping e la resilienza a fronte di eventi di vita critici (migrazioni, lutti, malattie, disabilità).
Il bilancio di competenze (cenni) e il bilancio di vita: laboratorio personale delle studentesse ed esercizio osservativo e progettuale nei laboratori di tirocinio. Particolare attenzione sarà dedicata anche alla capacità di mentalizzazione, quale strumento di riflessione sulle proprie competenze mentalistiche e relazionali connesse alla resilienza nel ciclo di vita.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà tramite lezioni frontali, per fornire un inquadramento appropriato dei fondamenti teorici e conoscitivi della disciplina. Sarà altresì prestata un'attenzione particolare al confronto e al dialogo diretto con gli studenti, che potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento o dibattito.

Modalità verifica profitto e valutazione

Esame scritto composto da tre domande aperte. Contribuiranno al punteggio i seguenti elementi: a) pertinenza e correttezza della risposta rispetto alla domanda; b) coerenza logica nell’esposizione; c) proprietà di linguaggio. Il punteggio massimo per ogni risposta è 10, attribuito a risposte massimamente accurate.

Altre informazioni

1) Tutto quanto sopra riportato è valido sia per gli studenti frequentanti sia per gli studenti non-frequentanti.
2) Gli studenti lavoratori non-frequentanti sono invitati, al pari degli studenti frequentanti, a entrare nella piattaforma Moodle per accedere ai materiali, e a realizzare il proprio Portfolio.
3) Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte modifiche rispetto a quanto dichiarato nel syllabus per rendere il corso e gli esami fruibili anche secondo queste modalità.
4) Gli studenti con una certificazione di Disturbi Specifici dell’Apprendimento sono invitati a contattare con adeguato anticipo (non oltre un mese prima dell’esame) la docente durante l'orario di ricevimento per un colloquio conoscitivo, in cui visionare la certificazione e concordare le modalità di esame più adeguate.
5) Gli studenti in Erasmus sono invitati a contattare per tempo la docente per un colloquio conoscitivo nel regolare orario di ricevimento, al fine di concordare, se necessario, una apposita bibliografia di esame, che potrebbe prevedere anche testi in lingua inglese.

Prerequisites

Basic knowledge in Developmental and Educational Psychology.

Educational goals

The course aims to deepen the knowledge of human development in the perspective of the life-span, with particular attention to the life project and its relationship with developmental tasks, with evolutionary transitions and with frailties.
It also intends to promote the acquisition of knowledge, skills and competences aimed at interacting with the pupil's reference network with BES and at the collegial modality, management and evaluation of the integrated, individualized/personalized educational-didactic plan, from the perspective of the life project in an inclusive perspective.

Course content

Initially, the different conceptions of the life-span will be illustrated (from the theory of developmental tasks, to the transactional model, to the theory of complexity) with hints to psychological constructs such as daydreaming, desire, imagination, projection, planning in the different phases of human existence. The synchronic and diachronic dimensions of the life project (main theories and application models), the process of separation-individuation and the concept of identity as a dynamic dimension of existence. Analysis of resources, constraints, opportunities, protection and risk factors in the personal, social and institutional territorial network life plan.
Particular attention will be paid to the relationship between life plans and coping with transitions and frailties, with references to the ICF model and psychological constructs such as attributional styles, coping and resilience to critical life events (migration, mourning, disease, disability).
The balance of skills (basic outlines) and the balance of life: personal laboratory of the students and observational and planning exercise in the training workshops. Particular attention will also be paid to the ability to mentalize, as a tool for reflection on one's mentalistic and relational skills related to resilience in the life-span.

Teaching methods

Teaching will take place through lectures, to provide an appropriate framework of the theoretical foundations of the discipline. Particular attention will also be paid to discussion and direct dialogue with students, who will be able to make proposals for further study or debate during lessons.

Assessment and Evaluation

Written exam consisting of three open questions. The following elements will contribute to the score: a) relevance and correctness of the answer with respect to the question; b) logical consistency in the exposure; c) language properties. The maximum score for each answer is 10, attributed to the most accurate answer.

Further information

1) All the above information is valid for both attending and non-attending students.
2) Not-attending working students are required, like attending students, to access to the Moodle platform in order to access to the materials, and to realize their Portfolio.
3) If the class will be taught in mixed mode or remotely, changes can be made compared to what is stated in the syllabus to make the course and exams usable also in these ways.
4) Students with a certification of Specific Learning Disorders are invited to contact the teacher during the hours of meeting for an interview with adequate advance notice (no later than one month before the exam), in order to view the certification and to find the most appropriate examination methods.
5) Erasmus students are invited to contact the teacher in time for an interview during the regular hours of meeting, in order to define, if necessary, a special exam bibliography, which could also include texts in English.