TEORIA E TECNICA DEL LINGUAGGIO CINEMATOGRAFICO | Università degli studi di Bergamo - Didattica e Rubrica

TEORIA E TECNICA DEL LINGUAGGIO CINEMATOGRAFICO

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
24177-MOD1

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
TEORIA E TECNICA DEL LINGUAGGIO CINEMATOGRAFICO
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Affine/Integrativa
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE (L-ART/06)
Anno di corso: 
3
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Attività formative affini o integrative
Prerequisiti

Nessuno.

Obiettivi formativi

Al termine del percorso didattico lo studente riconosce gli stili e le forme del linguaggio cinematografico; analizza gli aspetti tecnico-espressivi del cinema; padroneggia il vocabolario specifico degli studi sull’audiovisivo; inquadra teoricamente l’evoluzione e le funzioni del linguaggio audiovisivo.

Contenuti dell'insegnamento

Il modulo offre una conoscenza di base del linguaggio cinematografico nella sua evoluzione storica e nelle sue implicazioni sia tecniche sia teoriche. Il modulo tratta a) gli aspetti linguistico-formali della messa in scena, dell’inquadratura, del montaggio e del sonoro nel cinema; b) la narratività dei testi audiovisivi, con particolare riferimento alle teorie narratologiche; c) l’adattamento cinematografico.

Metodi didattici

L’insegnamento è erogato attraverso lezioni frontali che prevedono il coinvolgimento attivo della classe. Il percorso didattico è accompagnato dalla visione e dall’analisi approfondita di alcune sequenze filmiche. In aggiunta alla bibliografia d’esame è prevista la visione obbligatoria di un elenco di film fornito dal docente. Il docente fornisce i supporti e i materiali didattici nelle piattaforme e-learning d’Ateneo.

Modalità verifica profitto e valutazione

Il livello di apprendimento è valutato in base alla completezza nella conoscenza dei contenuti del modulo (comprese la bibliografia e la filmografia obbligatorie) e alla padronanza del vocabolario specifico degli studi sull’audiovisivo. La verifica dell’apprendimento avviene tramite una prova scritta costituita da un test a risposta multipla (20 quesiti, 20’, 20 punti) e dall’analisi discorsiva di un film (60’, 10 punti). Il voto, espresso in trentesimi, viene comunicato dal docente attraverso i canali digitali dell’insegnamento. Il voto del modulo di Teoria e tecnica del linguaggio cinematografico fa media con quello di Fondamenti di storia del cinema. La prova scritta è integrata da un colloquio orale da svolgersi in un appello d’esame. In caso di esito negativo (della parte relativa a uno o entrambi i moduli) lo studente svolge la verifica dell’apprendimento (relativa a uno o entrambi i moduli) oralmente in un appello d’esame.

Altre informazioni

Il modulo di Teoria e tecnica del linguaggio cinematografico è parte dell’insegnamento in Storia e critica del cinema assieme al modulo di Fondamenti di storia del cinema, a cui è strettamente legato. Lo studente è tenuto a consultare settimanalmente lo spazio e-learning dell’insegnamento per acquisire i materiali di supporto alle lezioni o di approfondimento messi a disposizione dal docente. Gli studenti non frequentanti concordano con il docente un’eventuale integrazione al programma d’esame. Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte modifiche rispetto a quanto dichiarato nel syllabus per rendere il corso e gli esami fruibili anche secondo queste modalità.

Prerequisites

None.

Educational goals

At the end of the course the student is able to recognize the styles and forms of audiovisual language; analyse the technical-expressive aspects of cinema; to use the specific vocabulary of film studies; frame the evolution and functions of audiovisual language theoretically.

Course content

The main purpose of the module is to offer a basic knowledge of language ​​of cinema in its historical evolution and its theoretical and technological implications. The module deals with a) the aspects of mise-en-scène, shot, editing, sound; b) the narrativity of audiovisual text, with particular reference to the narratological approach; c) film adaptation.

Teaching methods

The teaching is delivered through lectures that include the screening and the close analysis of film sequences. In addition to the exam bibliography, a mandatory filmography is made available by the instructor. The instructor provides teaching materials and self-evaluation exercises in the e-learning online platforms on a weekly basis.

Assessment and Evaluation

The evaluation is assessed individually at the end of the module. The student must demonstrate a good knowledge of the course contents, bibliography and filmography and proficiency in the film studies vocabulary. The evaluation test consists of a written test that includes a multiple-choice quiz (20 questions, 20’, 20 points) and the analysis of a film (60’, 10 points). The grade (out of 30) of this module averages with that of Fundamentals of history of cinema. The written test is supplemented by an oral interview to be held in an exam session. In case of a negative score (in one or both the modules), the student takes the exam (of one or both the modules) orally.

Further information

It is mandatory to check the e-learning platform on a weekly basis. The e-learning platform includes didactic materials and further recommended films and readings. Additional readings are assigned to non-attending students. Changes to the syllabus may be introduced if the module is taught in a blended or remote mode.