LINGUA ITALIANA | Università degli studi di Bergamo - Didattica e Rubrica

LINGUA ITALIANA

Pari e Dispari
Codice dell'attività formativa: 
13005

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
LINGUA ITALIANA
Insegnamento (nome in inglese): 
ITALIAN LANGUAGE
Insegnamento: 
LINGUA ITALIANA - Partizione: Matricole dispari
Tipo di attività formativa: 
Altra attività formativa
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
DIDATTICA DELLE LINGUE MODERNE (L-LIN/02)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
Ulteriori conoscenze linguistiche
Prerequisiti

Competenza nativa in lingua italiana o comunque diploma di scuola superiore conseguito in lingua Italiana.NOTA BENE: gli studenti STRANIERI devono leggere con attenzione ALTRE INFORMAZIONI.

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire allo studente conoscenze di base della struttura della lingua italiana (morfologia e sintassi) e abilità e competenze di comprensione e produzione di brevi testi scritti. Al termine del corso, lo studente dovrà essere in grado di riconoscere le strutture linguistiche fondamentali della lingua italiana e di comprendere e riassumere testi di diverse tipologie in una forma chiara e corretta.

Contenuti dell'insegnamento

Prima parte 1. La frase e i costituenti; Categorie lessicali o parti del discorso. 2. Flessione e derivazione; Il verbo; La valenza; La diatesi. 3. Le funzioni grammaticali: Il Soggetto; L’Oggetto diretto; L’Oggetto indiretto; Altri argomenti verbali. 4. La sintassi della frase complessa: introduzione.

Seconda parte
Scrivere è pensare. Lo scrittore “esperto”: cosa ci aspetta da una pagina ben scritta. Varietà del repertorio linguistico (varietà orale e scritta; registri e sottocodici); tipi e generi testuali. Coerenza e coesione testuale. Leggere per scrivere: la lettura attiva. Produzione testuale: il riassunto.

Testi di riferimento

Adriano Colombo, Giorgio Graffi, Capire la grammatica: il contributo della linguistica, Roma, Carocci, 2017, capp. 3-4.

Serena Fornasiero, Silvana Tamiozzo Goldmann, Scrivere l'italiano. Galateo della comunicazione scritta, Bologna, il Mulino, 2018 (o edizioni precedenti).

Cardinale, Ugo, 2015, L’arte di riassumere, Bologna, Il Mulino (pagine 208).

Metodi didattici

Tutti i nuclei tematici del corso saranno affrontati in lezioni frontali

Il docente proporrà di volta in volta delle attività pratiche, sotto forma di esercizi, che permetteranno allo studente di verificare di aver assimilato correttamente i concetti analizzati a lezione.

Modalità verifica profitto e valutazione

La verifica dell'apprendimento avverrà attraverso una prova scritta finale di 70 minuti, che sarà articolata in due parti. La prima sezione verificherà le conoscenze e le abilità di ordine morfo-sintattico e consisterà di quesiti a risposta chiusa (domande a risposta multipla.

La seconda parte prevede la produzione di un breve elaborato scritto in lingua italiana (riassunto).

Ogni parte, quslora ls valutszione non sia sufficiente, andrà ripetuta, tenendo però valido quanto sufficiente.

Altre informazioni

Agli studenti STRANIERI con una competenza non avanzata in italiano è raccomandata la frequenza, nel I semestre, dei corsi di italiano CIS (corso propedeutico e poi corso semestrale, gratuiti info: cis.didattica@unibg.it, www.unibg.it/cis).

Prerequisites

A native or native-like competence in Italian and a secondary school certifica te taken in Italian.N.B. Foreign students must read the section Further information very carefully.

Educational goals

The course aims at providing students with basic knowledge in Italian language (morphology and syntax) and skills and competences of comprehension and production of short written texts. By the end of the course, the student must be able to determine the main linguistic structures of Italian language and to comprehend and produce cohesive, coherent and correct texts.

Course content

First part 1. Sentence and sentence constituents; Lexical categories. 2. Inflectional and derivative morphology;Verb; Verb valency; Voice of a verb. 3. Grammatical functions: Subject; Direct Object; Indirect Object; Other verb arguments. 4. The syntax of complex sentences: an introduction.

Second part Writing is thinking. The “expert” writer. Variety of linguistic repertoire (oral and written varieties; registers and subcodes); textual types and genres. Coherence, cohesion. Reading for writing: active lecture. Text production: how to summarize a text.

Textbooks and reading lists

Adriano Colombo, Giorgio Graffi, Capire la grammatica: il contributo della linguistica, Roma, Carocci, 2017,chapters. 3-4.

Serena Fornasiero, Silvana Tamiozzo Goldmann, Scrivere l'italiano. Galateo della comunicazione scritta, Bologna, il Mulino, 2018 (or previous editions).

Cardinale, Ugo, 2015, L’arte di riassumere, Bologna, Il Mulino (pagine 208).

Teaching methods

All the key topic areas will be addressed in lectures.

The lecturer will arrange occasional practical activities in the form of exercises to allow students to assess their understanding of the concepts presented in lectures.

Assessment and Evaluation

The examination will take the form of a 70 minutes written test, divided into two sections. The first part will assess students’ grammar, spelling and vocabulary knowledge and skills, based on closed questions (multiple choice questions, completing or transforming words/phrases, matching exercises etc.). In the second part, candidates will be requested to produce a short Italian text (text summarization).

Each part of the text, when insufficient, will be repeated separatly.

Further information

N.B. Foreign students lacking near-native competence in Italian shall attend the Italian courses provided (free of charge) by the CIS in september AND throughout the I semester (see www.unibg.it/cis;enroll at cis.didattica@unibg.it).