DIRITTO PENALE II | Università degli studi di Bergamo - Didattica e Rubrica

DIRITTO PENALE II

Attività formativa monodisciplinare
Sede: 
BERGAMO
Codice dell'attività formativa: 
GDF035

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
DIRITTO PENALE II
Insegnamento (nome in inglese): 
Criminal law II
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa a scelta dello studente
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
DIRITTO PENALE (IUS/17)
Anno di corso: 
4
Anno accademico di offerta: 
2022/2023
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
36
Ambito: 
A scelta dello studente
Prerequisiti

Conoscenza di base del Diritto penale

Obiettivi formativi

Il corso ha l'obiettivo di approfondire alcune tipologie criminose di particolare interesse nell'applicazione pratica.
Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:
comprendere le questioni fondamentali che stanno alla base dell’utilizzo dello strumento penale;
valutare la normativa esistente e le pronunce giurisprudenziali sulla base dei principi fondamentali del diritto penale;
applicare le categorie giuridiche fondamentali (causalità, colpa, dolo) a casi complessi e di difficile risoluzione pratica;
affrontare in una prospettiva politico-criminale le questioni più attuali e le scelte del legislatore.
Poiché parte delle lezioni è dedicata all’analisi di questioni critiche, non ancora risolte o rilevate dalla giurisprudenza, lo studente dovrebbe sviluppare in relazione a queste problematiche una propria capacità di giudizio, individuando le soluzioni più rispettose dei principi costituzionali e le prospettive di riforme della materia.
Parte del corso è dedicata alla discussione in aula di casi giurisprudenziali e al confronto tra gli studenti circa le soluzioni adeguate al caso concreto. Ciò dovrebbe aiutare lo studente a sviluppare quelle capacità comunicative indispensabili per il giurista.
Concluso il corso, lo studente è chiamato non solo a conoscere l’attuale stato della materiale penale e i suoi punti più controversi, ma anche a utilizzare, in maniera attiva, quanto appreso e applicarlo ai casi concreti. Il corso, quindi, mira a sviluppare il pensiero sintetico e non solo quello di tipo analitico.

Contenuti dell'insegnamento

A) I reati contro il patrimonio:
i) Inquadramento generale
ii) concetti e istituti comuni
iii) Appropriazione indebita
iv) usura
v) Truffa ai danni dello Stato; truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, indebita percezione ai danni dello Stato
vi) Ricettazione
vii) Riciclaggio
viii) Impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita
ix) Autoriciclaggio
B) I delitti contro la pubblica amministrazione.
i) Qualifiche soggettive
ii) delitti di peculato
iii) Indebita percezione
iv) Malversazione ai danni dello Stato
v) Concussione
vi) Induzione indebita
vii) corruzione
viii) Traffico di influenze illecite
ix) abuso d'ufficio
x) trattamento sanzionatorio
C) Delitti contro l'ordine pubblico
i) Problematiche generali
ii) Art. 416
iii) Art. 416 bis
iv) Art. 416 ter
D) Delitti contro l'ambiente
i) inquinamento ambientale (art. 452bis)
ii) disastro ambientale (art. 452 quater)
iii) delitti colposi contro l'ambiente (art. 452quinquies)
iv) traffico illecito di rifiuti

Metodi didattici

La didattica si svolgerà mediante lezioni frontali, con un’attenzione particolare al confronto e al dialogo diretto con gli studenti, che potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento.
Parte del corso è dedicata alla discussione in aula di casi giurisprudenziali e al confronto tra gli studenti circa le soluzioni adeguate al caso concreto. Ciò dovrebbe aiutare lo studente a sviluppare quelle capacità comunicative indispensabili per il giurista.

Modalità verifica profitto e valutazione

L'esame finale consiste in un colloquio orale nel quale si valuterà la capacità dello studente di:
- aver appreso un metodo scientificamente maturo per lo studio dei temi proposti;
- aver affrontato lo studio dei testi e le discussioni a lezione (per i frequentanti) in maniera critica con particolare attenzione all'uso delle fonti;
- saper discutere i temi trattati durante il corso.

Prerequisites

Basic knowledge of Criminal Law

Educational goals

The course aims to deepen some types of crime of particular interest in practical application.
At the end of the course, students will be able to:
understand the fundamental issues underlying the use of criminal law as an instrument;
evaluate the existing legislation and the jurisprudential rulings based on the basis of the fundamental principles of criminal law;
apply the fundamental legal categories of criminal law to complex cases requiring difficult practical resolutions;
deal, from a political-criminal perspective, with the most topical issues and the choices made by the legislator.
Since part of the lectures is focused on the analysis of critical issues that have not been solved or addressed by case law yet, students should develop their own judgement on these matters, by identifying the solutions that are most compliant with the constitutional principles and the reform prospects of this subject.
Part of the course is focused on classroom discussion of case law and on an exchange of views among the students about suitable solutions to concrete cases. This should help students to develop those communication skills that are required for a lawyer.

Course content

A) Crimes against property:
i) General framework
ii) common concepts and institutes
iii) Misappropriation
iv) wear
v) Fraud against the State; aggravated fraud for obtaining public funds, undue perception to the detriment of the State
vi) Receiving
vii) Recycling
viii) Use of money, goods or benefits of illicit origin
ix) Self-laundering
B) Crimes against the public administration.
i) Subjective qualifications
ii) embezzlement offenses
iii) Undue perception
iv) Embezzlement to the detriment of the State
v) Extortion
vi) Undue induction
vii) corruption
viii) Trafficking in illegal influences
ix) abuse of office
x) sanctioning treatment
C) Crimes against public order
i) General issues
ii) Art. 416
iii) Art. 416 bis
iv) Art. 416 ter
D) Crimes against the environment
i) environmental pollution (Article 452bis)
ii) environmental disaster (Article 452 quater)
iii) culpable crimes against the environment (Article 452quinquies)
iv) illicit trafficking of waste

Teaching methods

Classroom lectures. Special attention will be payed to the direct dialogue with students, that are invited to make proposals on issues of their peculiar interest.
Part of the course is focused on classroom discussion of case law and on an exchange of views among the students about suitable solutions to concrete cases. This should help students to develop those communication skills that are required for a lawyer.

Assessment and Evaluation

Oral
Evaluation of the acknowledgments and skills of students, which are requested to learn with scientific methodology, to approach in a critical way the texts and the discussions in class, with special attention to the legal sources; to be able to debate the issues of the courses.