DIRITTO PENALE AVANZATO | Università degli studi di Bergamo - Didattica e Rubrica

DIRITTO PENALE AVANZATO

Attività formativa monodisciplinare
Sede: 
BERGAMO
Codice dell'attività formativa: 
65060

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
DIRITTO PENALE AVANZATO
Insegnamento (nome in inglese): 
ADVANCED CRIMINAL LAW
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
DIRITTO PENALE (IUS/17)
Anno di corso: 
4
Anno accademico di offerta: 
2022/2023
Crediti: 
9
Responsabile della didattica: 
Altri docenti: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
54
Ambito: 
Penalistico
Prerequisiti

Lo studente deve aver superato l’esame di Diritto Penale.
Le propedeuticità obbligatorie sono pubblicate nella pagina www.unibg.it/giurisprudenza sezione: Piani di studio.

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi
Il corso si compone di due parti:
1 la prima è dedicata allo studio del diritto penale dell’ambiente (30 h).
2 . la seconda parte è dedicata al rapporto tra diritto penale e sapere scientifico (24 h)
Al termine della prima parte del corso lo studente avrà acquisito adeguate conoscenze del diritto penale dell’ambiente e degli istituti generali che in tale ambito trovano precipua applicazione.
Al termine della seconda parte del corso lo studente sarà in grado di affrontare tema quali quelle del ruolo della scienza nelle decisioni giudiziarie e dei tentativi di flessibilizzazione delle categorie fondamentali (causalità, colpa, dolo) per rispondere alle pressanti urgenze della società contemporanea.

Contenuti dell'insegnamento

Parte prima:
Il nuovo diritto penale dell’ambiente: principi e categorie
Profili generali: tutela internazionale dell’ambiente; bene giuridico; rischio consentito; imputazione; controlli; responsabilità degli enti da reati ambientali
Le sanzioni tipiche del diritto penale dell’ambiente: obblighi di ripristino e bonifica; confisca; estinzione delle contravvenzioni
Gli eco-delitti
Parte seconda:
Il principio dell’oltre ogni ragionevole dubbio e la prova scientifica
Il rapporto tra diritto penale e sapere scientifico
Il ruolo della scienza nelle decisioni giudiziarie: i tentativi di flessibilizzazione delle categorie fondamentali (causalità, colpa, dolo) nelle fenomenologie criminose più problematiche: responsabilità medica, responsabilità per esposizione a sostanze tossiche, la responsabilità dello psichiatra

Metodi didattici

La didattica si svolgerà mediante lezioni frontali, con un’attenzione particolare al confronto e al dialogo diretto con gli studenti, che potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento.
Dopo lo svolgimento – in modalità di lezioni frontali – della parte introduttiva, il corso prevede attività laboratoriali con partecipazione attiva degli/delle studenti frequentanti, che saranno invitati ad analizzare casi giurisprudenziali o “di scuola”. L'analisi dei casi avviene inquadrando la vicenda attraverso una discussione in aula volta a coglierne gli aspetti giuridici ed extragiuridici. Il corso sarà arricchito da una serie di iniziative e incontri con studiosi/e italiani/e e stranieri/e finalizzati all'approfondimento di singoli temi e questioni oggetto del corso.
Al fine di garantire l’attualità di tali seminari, i docenti procederanno a individuare gli argomenti in relazione ad eventuali novità normative o giurisprudenziali o seguendo i temi che, oggetto dell’esposizione durante le lezioni, si sono manifestati come di maggior interesse da parte degli/delle studenti.
Le/gli studenti frequentanti saranno dunque costantemente invitate/e al confronto e al dialogo diretto con i docenti e potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento o dibattito.

Modalità verifica profitto e valutazione

L'esame finale consiste in un colloquio orale nel quale si valuterà la capacità dello studente di:
- aver appreso un metodo scientificamente maturo per lo studio dei temi proposti;
- aver affrontato lo studio dei testi e le discussioni a lezione (per i frequentanti) in maniera critica con particolare attenzione all'uso delle fonti;
- saper discutere i temi trattati durante il corso.
La valutazione sarà espressa in trentesimi.

Altre informazioni

Altre eventuali informazioni saranno reperibili sulla pagina Web del corso.
Gli studenti Erasmus sono pregati di avvertire i docenti della loro partecipazione al corso inviando una email (luigi.cornacchia@unibg.it o pierpaolo.astorinamarino@unibg.it).
Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte modifiche rispetto a quanto dichiarato nel syllabus per rendere il corso e gli esami fruibili anche secondo queste modalità.

Prerequisites

Criminal Law.
See www.unibg.it/giurisprudenza section: Piani di studio.

Educational goals

The course consists of two parts:
1. the first deals with the environmental criminal law (30 h).
2. the second deals with the role of scientific uncertainty in criminal law (24h)
At the end of the first part of the course the student will have acquired acknowledgement of the environmental criminal law and of the general categories, which are applied especially in this field.
At the end of the second part of the course, students will be able to get an in-depth analysis of issues such as the role of science in judgements and of the attempts to make the key categories (causation, guilt, intention) more flexible to respond to the pressing needs of our time.

Course content

The new environmental criminal law: principles and categories
International protection of environment; legal good; justifiable risk; imputation; compliance; corporate criminal liability
The typical sanctions: obligations to put into recovery and remediation, confiscation
The eco-crimes
The Bard Rule and the role of scientific uncertainty in judgements
Criminal law and science
The role of scientific uncertainty in judgements (with a specific in-depth study of the following topics: the causal link and its evidence; negligent, intention and science; crimes of endangerment; the responsibility of psychiatrists).

Teaching methods

Lectures in Italian.
Special attention will be payed to the direct dialogue with students, that are invited to make proposals on issues of their peculiar interest
In order to achieve the educational goals, interdisciplinary lessons, supplementary teaching activities, insights on topical practical issues will be organized through the frequency of seminars, including international webinars.
Students will be encouraged to participate actively in class and to give a written or an oral presentation on a topic set by, or negotiated with, professors.

Assessment and Evaluation

Evaluation of the acknowledgments and skills of students, which are requested to learn with scientific methodology, to approach in a critical way the texts and the discussions in class, with special attention to the legal sources; to be able to debate the issues of the courses.
The evaluation will be on 30/30.

Further information

Other information will be available on the Web page of the course.
Erasmus students should inform professor Cornacchia or professor Romolo of their enrollment in the course by sending them an e-mail (luigi.cornacchia@unibg.it; pierpaolo.astorinamarino@unibg.it).