PEDAGOGIA DELLA DISABILITA' E DELL'INVECCHIAMENTO A | Università degli studi di Bergamo - Didattica e Rubrica

PEDAGOGIA DELLA DISABILITA' E DELL'INVECCHIAMENTO A

Modulo Generico
Sede: 
BERGAMO
Codice dell'attività formativa: 
25219-MOD1

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2020/2021
Insegnamento (nome in italiano): 
PEDAGOGIA DELLA DISABILITA' E DELL'INVECCHIAMENTO A
Insegnamento (nome in inglese): 
SPECIAL EDUCATION OF DISABILITY AND AGING A
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE (M-PED/03)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche
Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti formali per l’insegnamento. La conoscenza dei concetti fondativi della Pedagogia generale è tuttavia di supporto alla piena comprensione dei contenuti proposti.

Obiettivi formativi

Il Modulo A e il Modulo B concorrono a comporre l'insegnamento di PEDAGOGIA della disabilità e dell'invecchiamento

CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine del Modulo A lo studente conoscerà i principali concetti di base della Pedagogia della disabilità, le loro ricadute sui processi di educazione e di intervento con soggetti anziani con disabilità, con particolare riferimento al mantenimento del massimo delle competenze per una vita attiva in contesti inclusivi e partecipati.
In quest'ottica, una parte del Modulo sarà dedicata all'approfondimento dell’attività sportiva e del corpo della persona anziana con disabilità.

Conoscerà inoltre i modelli teorici ed epistemologici dei costrutti di disabilità e di inclusione sociale, in relazione alla Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (ICF, 2001), in quanto modello bio-psico-sociale di riferimento.
Avrà raggiunto consapevolezza intorno ai principali cambiamenti che in prospettiva storica hanno interessato la definizione e la visione sociale della persona con disabilità, nonché ai principali riferimenti normativi, a livello nazionale ed internazionale, che regolano i servizi, i sistemi e le politiche destinati allo specifico settore.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine del modulo lo studente avrà raggiunto competenze nella distinzione - anche in prospettiva storicizzata - tra modelli di lettura dei costrutti di salute e di disabilità, nonché sulle loro correlazioni con i possibili modelli di educazione, formazione e intervento.

Contenuti dell'insegnamento

I costrutti fondamentali della Pedagogia della disabilità.
Le logiche che in prospettiva storica e legislativa hanno accompagnato il costrutto di disabilità.
Il modello ICF della salute e della disabilità, tra corpo fisico, attività e partecipazione e contesto ambientale.
Socialità e inclusione in età anziana, con particolare riferimento alla disabilità.
L'attività fisica e la pratica sportiva in una prospettiva inclusiva, con particolare riferimento all'età anziana.

Metodi didattici

Lezioni frontali, con attenzione sia alla piena esplorazione di costrutti teorici che al supporto di attività esperienziali, tramite l’utilizzo di esemplificazioni e sperimentazione di strumenti operativi, contatti con esponenti locali della comunità sociale impegnata nei settori di riferimento.
Le proposte di approfondimento da parte degli studenti saranno ben accolte, all’interno della complessiva programmazione dell’insegnamento.

Modalità verifica profitto e valutazione

Un feedback riflessivo durante e alla conclusione di ogni lezione verrà utilizzato per un costante monitoraggio del processo di apprendimento degli studenti.
La verifica consisterà in una prova scritta relativa ai contenuti dei testi studiati e a quelli rilevabili dalle diapositive delle lezioni sugli stessi argomenti dei due moduli. La prova consisterà in 6 domande con risposte aperte (4 domande che prevedono una risposta di natura contenutistica breve e 2 domande con risposta a carattere argomentativo).
Sarà previsto un appello orale a cui potranno accedere gli studenti che, avendo superato la prova scritta, desiderino migliorare la valutazione ottenuta.
Verranno discussi in quella sede i testi studiati dallo studente.
I criteri di valutazione riguarderanno:
• l’esaustività della conoscenza raggiunta intorno a ciascuno dei temi proposti;
• la correttezza del linguaggio specifico del dominio scientifico;
• la correttezza espositiva sotto i profili della costruzione logica, sintattica e grammaticale.
ALL'ESAME E' NECESSARIO CHE LO STUDENTE PORTI CON SE' I VOLUMI STUDIATI, in modo da favorire la conversazione intorno ai temi trattati.

Altre informazioni

Qualora l'insegnamento venisse
impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte modifiche rispetto a quanto
dichiarato nel syllabus per rendere il corso e gli esami fruibili anche secondo queste modalità.

Prerequisites

There are no formal prerequisites for this course. Knowledge of the fundamental concepts of General Pedagogy will, however, support the full understanding of the proposed contents.

Educational goals

Module A and Module B contribute to the course PEDAGOGY OF DISABILITY AND AGEING

KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
At the end of Module A the student will know the main basic concepts of the Pedagogy of Disability, their effects on the processes of education and intervention with elderly people with disabilities, with specific regard to maintaining maximum skills for an active life in inclusive and participatory contexts.
In this perspective, a part of the Module will be dedicated to the in-depth study of the sport activity and the body of the elderly person with disabilities.

He/she will know the theoretical and epistemological models of the constructs of disability and social inclusion, in relation to the International Classification of Functioning, Disability and Health (ICF, 2001), as a bio-psycho-social model of reference.
He/she will be aware of the main changes that have historically affected the definition and the social vision of the person with disabilities, as well as of the main national and international regulations governing services, systems and policies in this specific sector.

ABILITY TO APPLY KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
At the end of the module the student will have achieved competences in the distinction - also in a historicized perspective - between models of interpretation of the constructs of health and disability, as well as their correlations with possible models of education, training and intervention.

Course content

The fundamental constructs of disability education.
The logics that in historical and legislative perspective have surrounded the construct of disability.
The ICF model of health and disability, between physical body, activity and participation and environmental context.
Sociality and inclusion in old age, with particular reference to disability.
Physical activity and sport in an inclusive perspective, with particular reference to the elderly.

Teaching methods

Traditional lessons in presence wlill be held, with attention both to the full exploration of theoretical constructs and to the support of experiential activities, through the use of video materials, exemplifications and experimentation of tools, contacts with local stakeholders of the social community.
Students' proposals for in-depth study will be well received as part of the overall teaching programme.
Additional materials specially selected will also be made available to support the learning of working students.
If the course will be given in mixed or distance learning, changes may be made to what is stated in the Syllabus to make the course and the exams available also in this modality.

Assessment and Evaluation

Reflective feedback during and at the end of each lesson will be used to constantly monitor the students' learning process.
The examination will consist of a written test relating to the contents of the texts studied and to those detectable from the slides of the lectures on the same topics of the two modules. The test will consist of 6 questions with open answers (4 questions with a short content response and 2 questions with an argumentative response).
There will be an oral examination for students who have passed the written examination and wish to improve their marks.
The texts studied by the student will be discussed.
The assessment criteria will concern
- the exhaustiveness of the knowledge achieved on each of the themes proposed;
- the correctness of the language specific to the scientific domain;
- the correctness of the exposition in terms of logical, syntactic and grammatical construction.
AT THE EXAMINATION IT IS NECESSARY THAT THE STUDENT BRING THE VOLUMES WITH HIM IN ORDER TO ENCOURAGE CONVERSATION around the topics treated.

Further information

If the course is taught in a blended or distance learning mode, changes may be made to the syllabus to accommodate the course and examinations.