LABORATORIO DI SCRITTURA E COMUNICAZIONE GIURIDICA | Università degli studi di Bergamo - Didattica e Rubrica

LABORATORIO DI SCRITTURA E COMUNICAZIONE GIURIDICA

Attività formativa monodisciplinare
Sede: 
BERGAMO
Codice dell'attività formativa: 
65102

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2020/2021
Insegnamento (nome in italiano): 
LABORATORIO DI SCRITTURA E COMUNICAZIONE GIURIDICA
Insegnamento (nome in inglese): 
LABORATORY OF WRITING AND LEGAL COMMUNICATION
Tipo di attività formativa: 
Altra attività formativa
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Anno di corso: 
3
Anno accademico di offerta: 
2022/2023
Crediti: 
4
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
24
Ore di studio individuale: 
76
Ambito: 
Ulteriori attività formative (art.10, comma 5, lettera d)
Prerequisiti

Le propedeuticità obbligatorie sono pubblicate nella pagina web del Corso di laurea in Giurisprudenza

Obiettivi formativi

Al termine del corso, lo studente è in grado di redigere documenti legali, come atti e contratti, utilizzando tecniche di scrittura argomentativa.

Contenuti dell'insegnamento

Narrazione e design hanno a che vedere con le professioni legali. La capacità di costruire storie e scegliere le parole giuste al momento giusto è una caratteristica fondamentale per essere un buon avvocato: egli infatti deve saper anche progettare atti e documenti impiegando esatte sequenze di parole.
La parola sarà il nostro primo strumento di lavoro. Nella prima parte del corso gli studenti avranno occasione di confrontarsi con professionisti diversi (un autore, un linguista, un avvocato). Ci lasceremo influenzare, ispirare e provocare dalla loro idea di narrazione e di scrittura e scopriremo che il gesto fondamentale di chi lavora con le parole è, in fondo, lo stesso di chi opera tra codici, leggi e contratti: la ricerca continua e incessante di esattezza.
La seconda parte del corso, invece, sarà dedicata a laboratori tematici relativi a specifiche aree del diritto, dove lo studente potrà “mettere in pratica” quanto appreso lavorando su alcuni esempi di linguaggio giuridico (ad esempio, contratti o pareri).

Metodi didattici

La didattica si svolgerà tramite lezioni frontali, ma con un’attenzione particolare al confronto e al dialogo diretto con gli studenti, che potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento o dibattito.
Durante il corso, al fine di approfondire specifici aspetti inerenti alla scrittura in generale, saranno organizzati seminari con la partecipazione di docenti provenienti da altre università o istituzioni italiane o straniere.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova d’esame di fine corso si svolgerà in forma scritta e la valutazione sarà espressa in trentesimi. L’elaborato consisterà in un paper scritto (max 30.000 caratteri spazi inclusi) inerente ad un tema giuridico a scelta dello studente. Alcuni temi saranno suggeriti dal docente. Il paper verrà valutato secondo i seguenti criteri:
- proprietà di linguaggio;
- chiarezza espositiva;
- adeguatezza strutturale (lunghezza ed equilibrio tra le sue parti -introduzione/svolgimento/conclusione)
- capacità di sintesi.
Gli studenti saranno chiamati a svolgere il paper in autonomia, sotto la supervisione del docente o di un tutor.

Prerequisites

Prerequisites required are published in the web site of the Department of Law (degree programs)

Educational goals

The student will be able to draft legal documents, such as deeds and contracts, using argumentative writing techniques.

Course content

Storytelling and design have to do with the legal professions. The ability to construct stories and choose the right words at the right time is a key characteristic of being a good lawyer: in fact, he or she must also know how to design acts and documents by employing exact word sequences.
The word will be our first working tool. In the first part of the course, students will have the opportunity to engage with different professionals (an author, a linguist, a lawyer). We will be influenced, inspired, and provoked by their idea of storytelling and writing, and we will discover that the fundamental gesture of those who work with words is, after all, the same as those who work among codes, laws, and contracts: the continuous and relentless search for exactitude.
The second part of the course, on the other hand, will be devoted to thematic workshops related to specific areas of law, where students will be able to "put into practice" what they have learned by working on some examples of legal language (e.g., contracts or legal opinions).

Teaching methods

The course will be taught through lectures. The teaching approach will promote critical thinking and will encourage classroom dialogue and discussion.
The teaching programme includes seminars delivered by visiting professors.

Assessment and Evaluation

The final assessment takes place in written form and the evaluation will be expressed in thirtieths. The paper will consist of max 30,000 characters (including spaces) pertaining to a legal topic of the student's choice. Some topics may be suggested by the lecturer. The paper will be evaluated according to the following criteria:
- propriety of language;
- clarity;
- structural adequacy (length and balance between its parts - introduction/body of the essay/conclusion).
- ability to synthesize.
Students will be required to do the paper independently, under the supervision of the lecturer or a tutor.