FILOSOFIE DELLA STORIA A | Università degli studi di Bergamo - Didattica e Rubrica

FILOSOFIE DELLA STORIA A

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
150043

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2022/2023
Insegnamento (nome in italiano): 
FILOSOFIE DELLA STORIA A
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
FILOSOFIA MORALE (M-FIL/03)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2023/2024
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Istituzioni di filosofia
Prerequisiti

Non vi sono prerequisiti specifici per il corso.

Obiettivi formativi

Riflettere sulla dinamica storica impone alla filosofia di ripensare il suo statuto epistemologico alla luce dell’esistenza delle scienze storiche e di quelle sociali. Un primo obiettivo del corso è far sì che gli studenti divengano consapevoli di questa scansione epistemologica (in particolare, il rapporto tra categorie filosofiche e concetti scientifici) e delle trasformazioni che vi sono connesse (in particolare, la necessità di ridefinire l’elaborazione speculativa delle categorie). Nella misura in cui saranno esaminate posizioni diverse, elaborate da autori che talvolta appartengono, non solo a tradizioni filosofiche diverse, ma anche a discipline differenti, un secondo obiettivo consiste nel fare sì che lo studente divenga capace di praticare con la dovuta attenzione questi passaggi disciplinari.
Le principali competenze che lo studente acquisirà o consoliderà grazie al corso sono dunque le seguenti:
- saper leggere e interpretare un testo filosofico con la consapevolezza della sua specificità epistemologica;
- saper discutere un discorso filosofico in uno spazio teorico in cui esiste e si fa valere anche il discorso scientifico;
- saper ragionare su problematiche che stanno al centro della riflessione scientifico-filosofica sulla dinamica storica.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso prenderà le mosse dal modo in cui Louis Althusser, nella seconda metà del XX secolo, ha tentato di definire la differenza tra la scienza della storia elaborata da Marx e le precedenti filosofie della storia, in particolare quella di Hegel. Questo richiederà, innanzitutto, di chiarire e discutere il modo in cui Althusser ha inteso i rapporti tra filosofia, ideologia e scienza, o meglio, tra una filosofia che opera nello spazio sociale per favorire una colonizzazione ideologica della scienza e una filosofia che interviene in tale spazio per interrompere quella colonizzazione o sfruttamento. In secondo luogo, si tratterà di ricostruire il presunto concetto scientifico di storia che Althusser ricava dalle opere di Marx. In questo contesto, particolare attenzione sarà dedicata alla discussione del modo in cui Althusser critica la categoria (religiosa e metafisica) di Origine e tenta di sostituirla con nozioni che dovremo esaminare anche alla luce della differenza, elaborata da altri, tra il concetto di causa e il concetto di emergenza. La posta in gioco è come pensare l’insorgenza di fenomeni inaspettati, cioè in nessun modo contenuti (né in potenza, né altrimenti) nello spazio delle condizioni entro cui si presentano. Si tratta insomma di capire come pensare l’accadere di qualcosa di radicalmente nuovo.

Una breve presentazione video del corso si può trovare qui: https://www.youtube.com/watch?v=X1oBMVSrRwE

Metodi didattici

L’insegnamento prevedrà sia delle lezioni frontali (in cui saranno esposte teorie, delucidati concetti e illustrate problematiche, ma in cui saranno anche lette e commentate varie pagine di testi filosofici), sia delle discussioni con gli studenti. Gli studenti saranno comunque sempre invitati a partecipare alla lezione con osservazioni, domande, obiezioni e proposte. Inoltre, sono previsti momenti in cui saranno gli studenti a presentare alla classe alcuni dei testi selezionati.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova d'esame di fine corso si svolgerà in forma orale e darà luogo a un voto in trentesimi. Il colloquio si svilupperà sull’intero programma al fine di verificare la conoscenza e la comprensione delle problematiche approfondite sia durante il corso, sia attraverso lo studio degli altri testi che saranno indicati.

La valutazione considererà il grado di conoscenza dei testi indicati, la profondità della comprensione dei temi, la lucidità del loro esame critico e infine la creatività nell’elaborarli e magari approfondirli personalmente.

Altre informazioni

Poiché i testi indicati in bibliografia saranno, almeno in parte, analizzati e commentati a lezione e poiché il corso prevede anche momenti di discussione, la frequenza è consigliata. Naturalmente, la frequenza non sostituisce lo studio attento dei testi.
Gli studenti non frequentanti dovranno aggiungere un altro libro al programma, libro indicato nel programma definitivo che sarà caricato sulla pagina e-learning/moodle del corso.
Le comunicazioni del docente agli studenti del corso avverranno via e-mail, mentre alcuni materiali saranno forniti attraverso la pagina e-learning/moodle del corso.

Prerequisites

There are no specific prerequisites for this course.

Educational goals

Reflecting on historical dynamics requires philosophy to rethink its epistemological status in the light of the existence of historical and social sciences. A first objective of the course is to make students aware of this epistemological problem (in particular, the relationship between philosophical categories and scientific concepts) and of the transformations connected with it (in particular, the need to redefine the speculative elaboration of categories). Insofar as different positions, elaborated by authors who sometimes belong not only to different philosophical traditions, but also to different disciplines, will be examined, a second objective consists in teaching how to practice these disciplinary passages with the necessary attention.
The main skills that the student will acquire or consolidate as a result of the course are as follows:
- knowing how to read and interpret a philosophical text with an awareness of its epistemological specificity;
- to know how to discuss a philosophical discourse in a theoretical space in which scientific discourse also exists;
- to know how to reason about issues that lie at the heart of scientific-philosophical reflection on historical dynamics.

Course content

The course will take as its starting point the way in which Louis Althusser, in the second half of the 20th century, attempted to define the difference between the science of history elaborated by Marx and earlier philosophies of history, particularly that of Hegel. This will require, first, clarifying and discussing the way Althusser understood the relations between philosophy, ideology and science, or rather, between a philosophy that operates in the social space to promote an ideological colonization of science and a philosophy that intervenes in that space to stop that colonization or exploitation. Second, there will be a reconstruction of the alleged scientific concept of history that Althusser draws from Marx's works. In this context, particular attention will be paid to discussing the way in which Althusser criticizes the (religious and metaphysical) category of Origin and attempts to replace it with notions that we will also have to examine in light of the difference, elaborated by others, between the concept of cause and the concept of emergence. What is at stake is how to think about the emergence of phenomena that are unexpected, that is, in no way contained (neither in potency nor otherwise) in the space of conditions within which they arise. In short, it is a question of how to think about the occurrence of something radically new.

Teaching methods

The course will include both lectures (in which theories, concepts and problems will be explained but also various pages of philosophical texts will be read and commented upon) and discussions with the students. Students are always invited to participate in the lesson with observations, questions, objections, and proposals.

Assessment and Evaluation

The exam at the end of the course will take place in oral form. The exam will cover the whole program to verify the knowledge and understanding of the problems that are deepened, both during the course and through the personal study of other texts that will be indicated.

The assessment will consider the degree of knowledge of the texts indicated, the depth of understanding of the themes, the lucidity of their critical examination, and finally the creativity in elaborating them and perhaps deepening them personally.

Further information

Since the texts listed in the bibliography will be, at least in part, analyzed and commented on in class and since the course also includes discussion, attendance is recommended. Of course, attendance is not a substitute for careful study of the texts.
Non-attending students will need to add another book to the syllabus, a book indicated in the final program that will be uploaded on the course e-learning/moodle page.
Communication to students in the course will be via e-mail, while some materials will be provided through the course e-learning/moodle page.